Vai alla panoramica

Come un’automobile giocattolo di legno promuove lo spirito

Grazie alla simulazione di un fine settimana di gare di Formula 1 i dipendenti aziendali vengono trasformati in una forte squadra. Willy Kaufmann, il fondatore del programma, ha costruito con le proprie mani un’automobile giocattolo di legno.

Il seminario si suddivide in tre fasi in cui devono essere eseguiti diversi esercizi su un dato percorso. La prima fase del programma prevede un giro di prova, il cosiddetto allenamento del venerdì in cui ci si esercita nella sosta ai box. «I partecipanti trovano difficile soprattutto il rifornimento e il cambio gomme», rivela Kaufmann con un sorriso. Il serbatoio è costituito da una vecchia tanica di metallo che deve essere riempita di acqua. Le ruote devono essere prima allentate con un cacciavite e poi di nuovo avvitate. Poi c’è la qualificazione in cui vengono individuate le posizioni di partenza per la gara prima che cominci finalmente il bello il giorno della gara. «Gli aspetti più importanti per essere un team di successo sono la comunicazione reciproca e la suddivisione del lavoro. Soprattutto nel secondo aspetto devono essere presi in considerazione i punti di forza dei rispettivi membri del team», dice convinto Kaufmann.

L’attuale coach Off Ice dell’EHC Biel, che da 34 anni si dedica all’hockey su ghiaccio, afferma: «Ciò che mi sta particolarmente a cuore è motivare le persone». Per trasferire i valori dello sport nel mondo dell’economia, Kaufmann ha fondato l'azienda eventplus GmbH e ha già gestito illustri aziende nel settore alimentare e assicurativo. Alla domanda perché proprio la Formula 1 è il modello scelto per il workshop, Kaufmann risponde: «Il pilota rappresenta il CEO che è al vertice dell’impresa. In secondo piano ci sono tuttavia molti altri preziosi membri del team che, pur non trovandosi sotto i riflettori, non sono però meno importanti per il successo dell’impresa».

Fonte immagini: Keystone / Willy Kaufmann
Share the Spirit
Condividi il filmato